Premiazione dei concorsi per le scuole “IN un paesaggio di fiabe” e “IN cerca del mio paesaggio”

FacebooktwitterlinkedinmailFacebooktwitterlinkedinmail

Per rivedere la cerimonia di premiazione collegarsi a questo video di You Tube sul canale di Italia Nostra:

***

Italia Nostra è lieta di invitarvi il giorno 26 gennaio alla premiazione dei due concorsi nazionali per le scuole “IN un paesaggio di fiabe” e “IN cerca del mio paesaggio”.

 

I due eventi si svolgeranno in modalità webinar in diretta sulla piattaforma di Teams:

 

–  “IN un paesaggio di fiabe” dalle ore 14.30 alle 16.00

link https://bit.ly/2MWxkKo

 

–   “IN cerca del mio paesaggio” dalle ore 16.30 alle 18.00

link https://bit.ly/3bRuGQP

 

Nel corso della premiazione, oltre ai rappresentanti di Italia Nostra, avremo il saluto dei rappresentanti dei Ministeri del MI e del MiBACT, verranno letti i giudizi di merito delle scuole vincitrici che interverranno in diretta insieme alle Autorità locali e Istituzioni.

 

SALUTI

Ebe Giacometti, Presidente Italia Nostra

Paolo Sciascia, Dirigente Ufficio III, Direzione generale per lo studente, l’inclusione e l’orientamento scolastico MI

Alessandro Vienna, Direzione generale per lo studente, l’inclusione e l’orientamento scolastico MI

Andrea De Pasquale, Direttore Servizio I Ufficio Studi – Direzione Generale Educazione, Ricerca e Istituti Culturali MiBACT

IN DIRETTA

ITALIA NOSTRA Calabria, Sicilia, Puglia, Basilicata

Maria Rosaria Iacono, Consigliere nazionale Italia Nostra, referente per il Settore Educazione

Patrizia Di Mambro, Coordinatrice del Settore Educazione al Patrimonio culturale Italia Nostra

PROCLAMAZIONI VINCITORI

LETTURA DEI GIUDIZI

INTERVENTI DELLE SCUOLE, DELLE AUTORITA’ LOCALI E ISTITUZIONI

 

Per l’elenco delle scuole vincitrici vai su http://www.italianostraeducazione.org/2020/11/30/pubblicate-le-graduatorie-di-merito-dei-concorsi-nazionali/

 

Con tale premiazione il Settore Educazione al Patrimonio Culturale di Italia Nostra innanzitutto desidera esprimere un ringraziamento e un plauso a tutte le scuole, ai dirigenti, agli insegnanti e agli alunni che sono riusciti con dedizione a portare a compimento i loro progetti nelle difficoltà estreme che il mondo dell’educazione sta vivendo.