PROGETTO EDUCATIVO 2019-2020 – Mestieri del Patrimonio

pubblicato in: Senza categoria | 0
FacebooktwitterlinkedinmailFacebooktwitterlinkedinmail

 

Linee tematiche di educazione ai beni culturali e al paesaggio

 

  • Mestieri del Patrimonio e l’artigianato artistico, tradizionale e tipico

Questo tema ha già visto in passato l’interesse del nostro Settore, almeno per la parte che riguarda le “professioni” riconosciute nel settore dei Beni Culturali (vd. ora il Documento del 31 gennaio 2018 a cura del Mibac – Consiglio superiore nel campo dei Beni Culturali e del Miur – Consiglio Universitario Nazionale, che contiene alcune specifiche al paragrafo 2.8 in merito alla professioni museali). Ma il momento attuale, che registra una condizione allarmante per la formazione artistica, richiede “un’attenzione critica costante, un’azione determinata, una chiarezza di obiettivi” (Giovanna Cassese). Si vuole riconoscere il valore dei saperi tradizionali, che ci possono aiutare nella salvaguardia di un patrimonio artistico, storico, paesaggistico e naturale altrimenti destinato al degrado se non all’estinzione, riconoscendo alla istruzione artistica il compito di preservare le competenze artigianali per la salvaguardia dei mestieri di alto artigianato artistico e del patrimonio materiale e immateriale del “saper fare”. Di recente l’Unesco ha riconosciuto come patrimonio dell’umanità le competenze, “i saperi” presenti in tanti Stati europei per la costruzione dei muretti a secco, riproponendo di fatto i percorsi formativi per giovani.

 

 

***